home page - chi siamo - contattaci - collaborazioni - foto e panorami

 

 


 

IMPORTANTE - Invitiamo i Cittadini di Altofonte (che abbiano compiuto 16 anni) ad esprimere una preferenza per il Progetto "Alla riscoperta cdel nosto territorio" della Pro Loco, a valere sul Bilancio partecipativo 2020.

Si può votare entro il 30 ottobre alle ore 12,00 compilando il modulo (scaricabile qui), allegando copia del documento di identità e presentarlo presso il Protocollo del Comune. Il nostro progetto interviene su diverse aree tematiche: Spazi verdi, Attività culturali, Politiche sociali, educative e giovanili, Sviluppo economico e turistico.

Oltre alle varie iniziative che vorremmo realizzare e che possono essere consultate nel progetto, riteniamo indispensabile focalizzare le nostre iniziative sulla Moharda; infatti, dopo il disastro avvenuto tra il 29 ed il 30 agosto non possiamo non tenere alta l'attenzione sul nostro Bosco andato distrutto.

Il finanziamento, pur piccolo, ci aiuterebbe nella fase iniziale delle iniziative che porteremo avanti per la rinascità di Moharda.

Abbiamo in cantiere tante altre iniziative e vi terremo aggiornati perchè abbiamo bisogno di tutta la Cittadinanza per poter, nel nostro piccolo, svolgere le iniziative atte alle finalità della nostra Associazione:
- la tutela, il miglioramento e la valorizzazione delle risorse ambientali, turistiche e culturali del luogo;
- la programmazione e realizzazione di iniziative atte a sensibilizzare la popolazione residente nel Comune circa le potenzialità culturali, ambientali e turistiche esistenti nel proprio territorio;
Grazie.

Domenica 13 settembre l'Associazione turistica Pro Loco Altofonte organizzerà una marcia silenziosa su Moharda. E' il primo evento che si svolgerà sulla montagna che sovrasta Altofonte e seguirà su un percorso tra i sentieri devastati dalle fiamme nell'incendio che il 29 agosto ha devastato 900 ettari di bosco e ha messo in pericolo un'intera comunità. L'appuntamento è alle ore 8.00 alla Chiesetta di Santa Rosalia in C.da Rebuttoni.
Accederemo al bosco dal cancello Rebuttoni/Sotto Coccio ed effettueremo una marcia silenziosa di commemorazione dentro il bosco.
L'accesso al Bosco è interdetto alle autovetture. Si potrà accedere solo a piedi. Per rispettare le misure anti covid è necessario prenotarsi e registrarsi al numero whatsapp 3291615950. E' necessario scaricare e compilare l'apposito modulo e portarlo domenica all'evento.
E' tutto quello che, al momento, POSSIAMO fare. E' tutto quello che al momento DOBBIAMO fare.
Noi non ci fermeremo a questo. Chi ci conosce lo sa. Abbiamo in cantiere tante altre iniziative su Moharda ma, come è capitato per la problematica dell'acqua, hanno bisogno di tempi e di autorizzazioni. Vi terremo informati. Abbiamo bisogno di tutti Voi.

La nostra comunità non può dividersi su temi così importanti. a mia casa è quassù fra misteriosi silenzi ed altere pareti.

La mia casa è quassù fra lo sconfinare delle pareti e i racconti del vento. La mia casa è quassù fra garrule acque e dolcissimi ricordi. Qui sono io, qui è la mia casa, qui sono le mie montagne. (Antonella Furnari)

scarica il modulo di iscrizione

L'acqua del Parco non si tocca!

E' iniziata una lunga guerra che non è più silenziosa. I Parchitani vogliono tenere alta l'attenzione su questa ingiustizia che ci vogliono perpetrare. Dopo il Consiglio comunale del 02 luglio 2020 in cui maggioranza e opposizione hanno dimostrato una forte comunione di intenti, nel nostro paese sono state tante le iniziative volte a porre all'attenzione dell'opinione pubblica questo enorme problema dell'espropriazione dell'acqua della nostra Sorgiva: petizioni popolari e la nascita di un comitato cittadino per la salvaguardia dell'acqua.

La Pro Loco invece ha esposto un grande lenzuolo presso la "Fontana Grande" con scritto: PROPRIETA' COMUNALE - L'ACQUA RU PARCO NON SI TOCCA. Allo stesso tempo ha invitato i parchitani ad esporre presso i propri balconi delle lenzuola con la stessa dicitura. L'iniziativa sta riscuotendo un grande successo e del nostro problema si sta iniziando a parlare anche al di fuori della nostra comunità. Bisogna tenere alta l'attenzione e manifestare il nostro forte disappunto verso questo esproprio.

Nessuno può mercificare, svendere o regalare il nostro bene più prezioso. L'acqua è stata snaturalizzata, viene vista soltanto come un mero oggetto da controllare e direzionare, una faccenda economica; ma l'acqua deterritorializzata viene anche denudata dei suoi essenziali e indispensabili rapporti ecologici, sociali e culturali.
Bisogna difendere l'acqua, emblema della nostra stessa identità.

La Sorgente rappresenta la nostra "Identità culturale"; infatti la storia della nostra comunità è strettamente legata all'acqua. Tutto il nostro patrimonio cuturale (materiale e immateriale), storico, artistico e architettonico trae le sue fondamenta da questo bene prezioso senza il quale il nostro paese non esisterebbe. Ecco perchè l'acqua deve essere difesa a tutti i costi. Lo dobbiamo ai nostri nonni. Lo dobbiamo ai nostri figli.

Mettiamoci la faccia.

Domenica 13 settembre organizzeremo la prima escursione naturalistica e paesaggistica di questo 2020. Sarà anche la nostra prima iniziativa di quest'anno post Lockdown. Ripartiremo dal percorso storico della nostra associazione: l'itinerario "Pro Loco". Partenza alle ore 8.00 dall'ingresso Mohardella, salita fino all'abbeveratoio e sosta. Escursione presso la Casa del Soldato, il belvedere e Terzi cieli. Per rispettare correttemente i DPCM, recanti misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19, sarà necessario prenotarsi e registrarsi. Per info contattateci in privato o al numero whatsapp. Noi ripartiamo dalla Moharda!!!

 
Giovedì 21 novembre, in occasione della "Giornata nazionale dell'Albero", la nostra Associazione promuove una giornata di educazione ambientale sul tema:......
Escursione 16 Giugno 2019 - Moharda - Casa del Soldato, Rifugio Abbeveratoio, Belvedere Moharda e Punte della Moharda, Rifugio "Sotto Coccio" Guarda le foto
L'acqua e le fontane

La Fontana Grande in un'immagine dei primi del Novecento

Una volta le acque della Fontana Grande mettevano in azione le macine di numerosi mulini: tre posti all’interno dell’abitato (il “mulino di sopra”, il “mulino di mezzo” e il “mulino di sotto”); molti altri posti lungo il “canale delle acque del Parco” che, dopo aver attraversato la Valle di Fico, scendeva verso le borgate di Malpasso e Villagrazia, fino a portare le acque alle campagne di Falsomiele, nella pianure palermitana.

continua.....

La storia

La Piazza di Altofonte in una immagine dei primi del Novecento

La presenza dei primi insediamenti urbani nel territorio di Altofonte si può far risalire ad un epoca compresa tra il XVIII e il XV sec. a.C.(età del bronzo). Infatti nel 1881, l’archeologo  Antonio Salinas effettuando un saggio di scavo sul versante nord-est della Moharda, in località Cozzo di Castro, riportò alla luce diversi vasi risalenti proprio all’età del bronzo.

continua.....

 
Ecocalendario
Vai alle Gallerie!!!!

 

 

 

 

 

 

________________________________________________________________________________________

Il sito è stato realizzato interamente da Dino Adornetto - ©2019 Associazione turistica Pro Loco Altofonte - I contenuti di questo sito sono di proprietà esclusiva dell'Associazione
E' vietato pertanto qualsiasi utilizzo di testi, immagini o altro da parte di terzi senza l'espresso consenso dell'Associazione.