home page - chi siamo - contattaci - collaborazioni - foto e panorami

 

 


Bilancio partecipativo 2022

Anche quest'anno la Pro Loco ha presentato un progetto, nell'ambito del Bilancio Partecipativo 2022, denominato "Altofonte Risorge: l'acqua come fonte di bellezza".
Il nostro progetto pone l'attenzione sull'abbellimento delle aree pubbliche della Sorgiva Santa Maria e dell'area della Fontana Grande posizionando elementi di arredo urbano che rendano quest'area più fruibile: un valore aggiunto all'identità stessa del luogo.
Il progetto contiene anche una parte riguardante la toponomastica che ha lo scopo di ripristinare i toponimi più antichi e significativi del nostro territorio per creare un legame con la memoria collettiva e quindi con la storia della nostra comunità.
Impariamo a leggere il nostro territorio come un libro di storia conservando un dialogo con il nostro passato per non rischiare di perdere tutto.
Per poter votare il nostro progetto bisogna compilare l'apposita scheda, barrando il progetto n.3, e allegare fotocopia del documento di identità; i voti dovranno essere protocollati entro e non oltre le ore 12:00 del 10 novembre 2022.

La seconda passeggiata de " Le Vie dei Tesori", così come la prima, nel nostro territorio ottiene un altro grande successo!
La sinergia tra la nostra associazione il WWF Sicilia Nord Occidentale ODV e il Comitato Promotore per il Contratto di Fiume e di Costa Oreto ha portato ad un'altra splendida mattinata alla scoperta del nostro territorio; il percorso naturalistico ha affascinato i visitatori che hanno potuto apprezzare le bellezze del fiume.
Un ringraziamento particolare va al Frantoio Castellese per la disponibilità e per l'accoglienza.
La conoscenza e la valorizzazione del nostro territorio e delle attività locali continueranno con altre manifestazioni che proporremo nei prossimi mesi.
Ringraziamo tutte le persone che hanno dato il loro contributo per la riuscita dell'evento e in particolare tutti i visitatori che ci hanno seguito in questa passeggiata!
Ci auguriamo che questa sia la prima di numerose manifestazioni per la valorizzazione e la conoscenza del nostro territorio!

L'acqua del Parco non si tocca!

E' iniziata una lunga guerra che non è più silenziosa. I Parchitani vogliono tenere alta l'attenzione su questa ingiustizia che ci vogliono perpetrare. Dopo il Consiglio comunale del 02 luglio 2020 in cui maggioranza e opposizione hanno dimostrato una forte comunione di intenti, nel nostro paese sono state tante le iniziative volte a porre all'attenzione dell'opinione pubblica questo enorme problema dell'espropriazione dell'acqua della nostra Sorgiva: petizioni popolari e la nascita di un comitato cittadino per la salvaguardia dell'acqua.

La Pro Loco invece ha esposto un grande lenzuolo presso la "Fontana Grande" con scritto: PROPRIETA' COMUNALE - L'ACQUA RU PARCO NON SI TOCCA. Allo stesso tempo ha invitato i parchitani ad esporre presso i propri balconi delle lenzuola con la stessa dicitura. L'iniziativa sta riscuotendo un grande successo e del nostro problema si sta iniziando a parlare anche al di fuori della nostra comunità. Bisogna tenere alta l'attenzione e manifestare il nostro forte disappunto verso questo esproprio.

Nessuno può mercificare, svendere o regalare il nostro bene più prezioso. L'acqua è stata snaturalizzata, viene vista soltanto come un mero oggetto da controllare e direzionare, una faccenda economica; ma l'acqua deterritorializzata viene anche denudata dei suoi essenziali e indispensabili rapporti ecologici, sociali e culturali.
Bisogna difendere l'acqua, emblema della nostra stessa identità.

La Sorgente rappresenta la nostra "Identità culturale"; infatti la storia della nostra comunità è strettamente legata all'acqua. Tutto il nostro patrimonio cuturale (materiale e immateriale), storico, artistico e architettonico trae le sue fondamenta da questo bene prezioso senza il quale il nostro paese non esisterebbe. Ecco perchè l'acqua deve essere difesa a tutti i costi. Lo dobbiamo ai nostri nonni. Lo dobbiamo ai nostri figli.

Mettiamoci la faccia.

 
 
L'acqua e le fontane

La Fontana Grande in un'immagine dei primi del Novecento

Una volta le acque della Fontana Grande mettevano in azione le macine di numerosi mulini: tre posti all’interno dell’abitato (il “mulino di sopra”, il “mulino di mezzo” e il “mulino di sotto”); molti altri posti lungo il “canale delle acque del Parco” che, dopo aver attraversato la Valle di Fico, scendeva verso le borgate di Malpasso e Villagrazia, fino a portare le acque alle campagne di Falsomiele, nella pianure palermitana.

continua.....

La storia

La Piazza di Altofonte in una immagine dei primi del Novecento

La presenza dei primi insediamenti urbani nel territorio di Altofonte si può far risalire ad un epoca compresa tra il XVIII e il XV sec. a.C.(età del bronzo). Infatti nel 1881, l’archeologo  Antonio Salinas effettuando un saggio di scavo sul versante nord-est della Moharda, in località Cozzo di Castro, riportò alla luce diversi vasi risalenti proprio all’età del bronzo.

continua.....

 
Ecocalendario
Vai alle Gallerie!!!!

 

 

 

 

 

 

________________________________________________________________________________________

Il sito è stato realizzato interamente da Dino Adornetto - ©2019 Associazione turistica Pro Loco Altofonte - I contenuti di questo sito sono di proprietà esclusiva dell'Associazione
E' vietato pertanto qualsiasi utilizzo di testi, immagini o altro da parte di terzi senza l'espresso consenso dell'Associazione.